I Preparati Biodinamici:
Corno Silice


Si prepara macinando finemente i cristalli di quarzo bianco; la polvere ottenuta viene poi inumidita e inserita in corna di vacca, il tutto sotterrato in autunno e dissotterrato a Pasqua.

La polvere bianca della silice si conserva in piena luce e si utilizza poi mescolandola all'acqua di fonte a 37 c° dinamizzandola per un'ora e distribuendo il preparato nebulizzato finemente sull'apparato fogliare.

Questo trattamento viene effettuato in due fasi: la prima per potenziare la crescita e la fruttificazione al mattino presto, la seconda, verso l'epoca della maturazione, per far si che le piante sviluppino ottime capacità di immagazzinamento, nel tardo pomeriggio.

Recenti ricerche universitarie in Francia rilevano un effetto formativo e riordinativo molto forte nell'apparato fogliare di una pianta biodinamica al punto che le sezioni microscopiche di una foglia rilevano una disposizione cellulare e tessutale da "manuale di botanica".